TERMOLI, MOLISE – Resoconto – Agosto 2017

Quando volevi fare ancora 22 discese dallo scivolo del giardino del ristorante, ma quel coglione di tuo padre ti interrompe sul più bello perché è arrivata la pizza.

Quando stasera ti è stato concesso il gelato, ma il cameriere (che fa rima con cognome) ti dice che il cioccolato l’hanno finito.

Quando ieri tuo papà ti ha fatto vedere sul telefono il video “Volare” di Rovazzi, e invece oggi dice che non può perché ha finito i Giga; va bene che non sai cosa vuol dire, ma il sospetto che ti prenda per il culo è forte.

Quando alla cassa della pizzeria chiedono sempre ai grandi se vogliono un amaro, mentre a te non offrono nemmeno un Chupa Chups del 97.

Quando sembrava ieri che hai finito l’asilo, invece è già passato Ferragosto e fra un po’ si ricomincia; e realizzi che la tristezza che si prova al 17 agosto è pari solo a quella del 2 Gennaio.

Quando esci di casa per andare al mare, ma poi piove e tuo papà, pensando di essere intelligente, ti regala un eccitante pomeriggio di adrenalina pura al museo pontificio della campana ad Agnone, con annessa sosta al caseificio Nucci a comprare un caciocavallo.

Quando i tuoi continuano a darti per cena la pasta con le zucchine frullate, pur sapendo che ti fa cagare, dicendo che ti fa bene; il tutto mentre loro ti mangiano davanti prosciutto, caciocavallo del caseificio Nucci e vino rosso.

Quando la vita è una merda.

Vecchio Amaro Del Capo.

Si dichiara che nessun minore è stato maltrattato e/o fatto ubriacare per la realizzazione di questo post.

E che bere alcolici, fumare le droghe e mangiare il dentifricio nuoce gravemente alla salute.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *