VIAREGGIO, TOSCANA – Resoconto weekend campeggio – Giugno 2017

Che poi, alla fine, non ho ancora scritto com’è andata in campeggio:

a parte che dovevamo partire alle 6 e siamo partiti alle 10;

a parte che dovevamo andare all’isola d’Elba e siamo finiti a Viareggio;

a parte che quando i miei amici mi dicono vai piano sapendo che ho una macchina 1000 a metano, credo mi piglino per il culo;

a parte che decidere di toglierle il pannolino 3 giorni prima di fare un weekend in campeggio con annesse 5 ore di macchina ad andare e cinque a tornare non è stata premiata come “idea intelligente dell’anno 2017”;

a parte quando ha detto “papi mi scappa la pipì” sulla Genova-Livorno, con prossima area di servizio a 40 km;

a parte quando abbiamo ballato Despacito nella baby dance, con tanto di pista esattamente al centro del ristorante del campeggio (ovviamente pieno) e gli unici oltre a me che avevano pochi capelli è perchè ancora non gli erano cresciuti;

a parte che quando gli animatori di 16 anni fanno socu socu baci baci socu socu vira vira cinque volte in due secondi mentre tu stai ancora capendo come cazzo mettere le mani al primo socu, l’unica cosa a cui puoi pensare per riguadagnare un po’ di autostima è che tu sai fare un parcheggio a S con la macchina;

a parte che ci abbiamo messo 37 minuti a montare la tenda, perchè mentre componevo la prima delle due aste flessibili lei ha rovesciato una bottiglia d’acqua sul mio zaino, quando ho composto la seconda lei ha smontato la prima; quando ho ricomposto la prima lei ha smontato la seconda, quando ho ricomposto la seconda lei tirava la prima contro il finestrino della macchina, e quando le ho composte tutte e due è scappata col martello dei picchetti;

a parte il vicino di tenda, un pensionato di Fiesole gran consumatore di Chianti, nonchè discreto bestemmiatore, che continuava a chiamarmi babbo davanti alla bambina;

a parte che in tutto questo l’idea di piazzare la gopro sulla macchina per fare un time-lapse del montaggio della tenda è stata geniale: peccato che invece di selezionare la modalità video ero in modalità fotocamera, e quindi invece di schiacciare Rec ho fatto una foto, così anzichè un video di trentasette minuti mi rimane come ricordo un istantanea della mia faccia:

 

direi che è andata benissimo.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *